Bonus Irpef, il prossimo anno sarà di 950 euro

di Redazione Commenta

Il bonus, quello che verrà riconosciuto ai contribuenti per diminuire l’Irpef sarà del 3,5% per i redditi fino a 17.714, sarà di 620 euro tra tale valore e 24.500 euro; diminuirà man mano fino alla soglia dei 28.000 euro. L’ammontare della detrazione per il 2014 sarà fissato su base annua e poi distribuito su 8 mesi, a iniziare da maggio. Questo è previsto da una bozza del decreto ancora in lavorazione su Irpef. Il bonus riconosciuto ai contribuenti salirà a 950 euro per la fascia tra i 19.000 e i 24.500 euro nel 2015, quando ricoprirà l’intero anno. Sotto tale soglia il beneficio sarà del 5% sul reddito, invece al di sopra di questo scaglione è previsto un “decalage”. Per gli “incapienti” è previsto un bonus che sarà dato in due tranche.

Irpef, cosa prevede il bonus di Renzi

La maggior parte delle coperture per il dl sugli sgravi Irpef arriverà, oltre che dai tagli e la riorganizzazione della pubblica amministrazione, da determinati interventi su sanità, Difesa, riordino degli incentivi alle imprese e aumento dell’aliquota al 26% sulle rendite finanziarie.

Calcolo acconto irpef

La sanità, sarà soggetta a 2,4 miliardi di tagli in due anni, tra le altre misure indicate, oltre al limite dei farmaci rimborsati compresi in fascia A, è previsto che le regioni autonome e le province di Trento e Bolzano diminuiscano le spese per l’acquisto di beni e servizi per 200 milioni nel 2014 e per 500 milioni a iniziare dal 2015. Nel capitolo difesa, i programmi relativi agli investimenti pluriennali devono avere una riduzione non inferiore a 200 milioni per il 2014 e a 900 milioni a partire dal 2015.