Addizionali Irpef e Irap: le maggiorazioni nella Regione Lazio

di Fil Commenta

A valere sull’anno di imposta 2010, nella Regione Lazio scattano delle maggiorazioni sia sull’addizionale sull’imposta regionale sulle attività produttive (Irap), sia sull’addizionale sull’imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef). A comunicarlo è stata la Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate del Lazio nel precisare che la maggiorazione è pari allo 0,15% per l’addizionale sull’imposta regionale sulle attività produttive, e dello 0,3% per l’addizionale sull’imposta sul reddito delle persone fisiche; l’effetto della maggiorazione scatta sull’acconto Irap che dovrà essere versato entro il prossimo mese di novembre, mentre l’incremento dello 0,30% dell’addizionale Irpef andrà a produrre i sui effetti a partire dall’anno 2011. In particolare, per l’anno 2010 l’aumento dell’addizionale Irpef andrà ad interessare i lavoratori dipendenti il cui rapporto contrattuale terminerà entro l’anno.

Per quel che riguarda i conguagli, questi dai datori di lavoro saranno effettuati con l’aliquota previgente dell’1,40% per il 2009, e con la maggiorazione dello 0,30%, quindi all’1,70%, quando dovranno essere effettuati i conguagli andando a calcolare l’addizionale regionale per il 2010. Per quel che riguarda invece l’acconto Irap di novembre, questo può essere calcolato o con il metodo storico, effettuando l’applicazione della maggiorazione sull’aliquota già in vigore, oppure con il metodo previsionale. Con quest’ultimo metodo l’acconto viene invece calcolato in base al volume previsto per la produzione aziendale.

Intanto, per quel che riguarda l’imposta regionale sulle attività produttive, venerdì scorso l’Agenzia delle Entrate è intervenuta con un comunicato ufficiale in merito a notizie di stampa riguardanti dei dati presentati nel corso di un convegno in Provincia di Brescia. Nel convegno, in particolare, s’era fatto presente come rispetto al Nord l’evasione fiscale sia tre volte superiore al Sud e nelle Isole; ma in merito le Entrate hanno posto l’accento sul fatto che i dati sull’evasione Irap presi a riferimento non sono aggiornati in quanto risalgono ad uno studio che risale all’anno 2006 ed ai periodi di imposta che vanno dal 1998 al 2002.