Cos’è il domicilio fiscale

di Simone 2

500_IMG_74_292^casa-sicura-immagineIn ambito tributario si sente molto parlare del cosiddetto domicilio fiscale, ma di cosa si tratta nello specifico? Di solito, esso tende a coincidere con la residenza anagrafica che risulta dai registri demografici se si sta parlando di persone fisiche (vedi anche Partita Iva: nessun rimborso per il soggetto non residente). Il discorso cambia invece per le persone giuridiche. In effetti, queste ultime hanno il loro domicilio fiscale nel comune in cui è ubicata la sede legale oppure quella amministrativa.

Qualche distinzione va comunque fatta: in particolare, la già citata residenza anagrafica è il luogo esatto in cui una determinata persona è abituata a risiedere, mentre il domicilio fiscale viene stabilito direttamente dalla legge e soltanto per notificare gli atti dell’Agenzia delle Entrate. In aggiunta, è fondamentale per l’indicazione della competenza territoriale dell’ufficio corrispondente. Il termine in questione ha avuto un chiarimento importante con il Dpr 600 del 1973 (“Disposizioni comuni in materia di accertamento delle imposte sui redditi”, il Tuir per intenderci). L’articolo 58 di tale testo normativo prevede che le persone fisiche che risiedono nel nostro paese hanno il domicilio fiscale nel comune di residenza, diversamente dai non residenti in Italia, per cui è previsto un domicilio nel comune in cui viene prodotto il reddito.

Quando i comuni sono in numero maggiore, allora tende a prevalere quello in cui si è realizzato il ricavo più alto. Nel caso di un cittadino italiano che risiede invece all’estero, bisogna fare riferimento al comune dell’ultima residenza nel Belpaese. Oltre alla sede legale o amministrativa, le persone giuridiche vengono associate anche alla sede secondaria e alla stabile organizzazione, senza dimenticare il comune in cui sono state poste in essere le attività. Un utile appiglio per comprendere meglio le differenze appena spiegate si trova all’interno del Codice Civile, più precisamente nell’articolo 43, dedicato proprio alla differenza tra il domicilio fiscale e la residenza.

Commenti (2)

I commenti sono disabilitati.