Precari under 35: le istruzioni dell’Inps per il bonus

di Simone 2

Cinquemila euro possono essere sufficienti per il sostentamento dei giovani precari con prole a seguito? L’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ne è convinta, tanto da aver dettato istruzioni ben precise per beneficiare di questo bonus destinato appunto ai contribuenti menzionati: l’erogazione delle somme di denaro sarà un compito specifico del Ministero della Gioventù e l’obiettivo che si intende perseguire è quello di agevolare l’occupazione giovanile, in particolare quella di chi ha un’età inferiore ai trentacinque anni, mediante appositi contratti a tempo indeterminato, senza disdegnare il tempo parziale. In pratica, verrà istituita un’apposita banca dati in grado di contenere tutti questi nominativi, con lavoratori che attualmente vantano un’occupazione precaria (ad esempio quella occasionale, a progetto o a inserimento), ma l’elenco andrà a ricomprendere persino coloro che si trovano in una condizione di disoccupazione proprio a causa di questi contratti.

Come si può ottenere il beneficio in questione? È sufficiente inoltrare una domanda attraverso la modalità telematica, una operazione che spetta ai datori di lavoro, i quali devono porla in essere subito dopo aver assunto un soggetto che è iscritto nella banca dati. Il bonus sarà una parte integrante del cosiddetto Cassetto Previdenziale Aziende, più precisamente della funzionalità che assume la denominazione di “Istanze online”: il sito web dell’Inps stesso mette a disposizione tutte queste procedure, ma è consigliabile avvalersi dell’esperienza e dell’assistenza di un consulente del lavoro.

Cerchiamo di comprendere nel dettaglio i requisiti specifici dei cinquemila euro: per quel che concerne l’età, il limite è fissato a 35 anni e 364 giorni, in aggiunta bisogna essere genitori di figli minorenni, legittimi (anche adottivi o in affidamento) e detenere uno dei contratti citati poc’anzi. Si tratta, infine, di un incentivo che riguarda da vicino anche le imprese private e le cooperative, dato che l’erogazione può andare a loro vantaggio nell’ipotesi di un contratto trasformato nella tipologia a tempo indeterminato.

Commenti (2)

  1. Sono entrata nell’area riservata dell’INPS, ma sinceramente non riesco ad iscrivermi alla banca dati, qualcuno potrebbe aiutarmi??

  2. Risolto, mi sono appena iscritta…

I commenti sono disabilitati.