L’Irlanda potrebbe cambiare il proprio sistema fiscale

di Redazione Commenta

Si va verso un cambiamento di rotta in Irlanda? La domanda si riferisce all’ambito fiscale, visto che ormai la nazione dell’Europa settentrionale viene considerata un vero e proprio paradiso da questo punto di vista, un approdo sicuro e utile per tutte quelle multinazionali che vogliono alleggerire la pressione tributaria (vedi anche L’UE contrasta l’elusione internazionale). Il governo di Dublino sta esaminando con la massima attenzione tutte le opzioni utili e valide per colmare le lacune che presenta il suo sistema fiscale, visto che sempre più aziende si stanno affidando alle “verdi colline” per far fruttare i profitti.

La notizia è stata riportata da un giornale locale, vale a dire il Sunday Business Post. Le critiche più forti al comportamento dell’Irlanda sono giunte dai legislatori e dalle autorità del Regno Unito e degli Stati Uniti nel corso delle ultime settimane. In particolare, si stanno accertando gli stratagemmi utilizzati da colossi internazionali come Apple e Google, i quali sono riusciti a ridurre la loro tassazione globale sfruttando delle sussidiarie irlandesi. Sempre secondo quanto riportato dal Sunday Business Post, il Ministero delle Finanze locali sta cercando finalmente di porre fine al cosiddetto Double Irish: si tratta di una tecnica che consente di evitare l’imposizione tributaria quando si costituiscono determinate società o enti in territorio irlandese.

Il quartiere generale di Google a Dublino, ad esempio, è un caso emblematico: in effetti, è proprio qui che sono state realizzate le deduzioni per quel che concerne una società sussidiaria delle Bermuda, attraverso una affiliata olandese, un meccanismo particolare e davvero articolato. Il giornale ha parlato di cambiamenti al sistema, ma non è andato a fondo con i dettagli, quindi ancora non si conoscono i reali interventi. Secondo i ministri del governo, comunque, l’amministrazione va considerata come giusta e trasparente, ritenendo più necessario un intervento su larga scala per evitare i fenomeni di elusione ed evasione.