Le Entrate aggiornano gli elenchi del cinque per mille 2009

di Redazione Commenta

Il cinque per mille di maggiore interesse in questi giorni è quello di due anni fa: in effetti, la nostra amministrazione finanziaria ha deciso di revisionare nella maniera più accurata possibile gli elenchi di riferimento della quota del 2009, con le relative somme e selezioni che subiranno quindi delle modifiche. Gli esclusi di allora devono quindi sperare e gli ammessi preoccuparsi? Ogni novità è contenuta nel sito web dell’Agenzia delle Entrate, con un apposito file aggiornato. Vi sono diversi cambiamenti rispetto a quanto stabilito in precedenza, con la precedente versione che comunque risale soltanto a pochi mesi fa, nello specifico allo scorso 28 febbraio.

In pratica, sono stati revisionati quattro elenchi specifici, vale a dire quello relativo agli enti attivi nel volontariato con tanto di integrazioni per alcuni soggetti in possesso dei requisiti, ma non bisogna dimenticare nemmeno l’elenco dei comuni di residenza (il quale beneficerà di sette comuni in qualità di “new entry”, per quel che riguarda le regioni Emilia Romagna e Marche), quello contenente i dati e le informazioni sulle associazioni sportive dilettantistiche, con degli aggiornamenti piuttosto importanti in merito alle posizioni che sono state ottenute con i ricorsi e le esclusioni degli enti non ammessi, e anche l’elenco con gli enti attivi nel campo della ricerca scientifica, visto che altri sono riusciti a conseguire i requisiti necessari in tal senso. Questi, dunque, sono i noveri aggiornati secondo le ultime indicazioni e provvedimenti del Fisco.

Come è possibile consultare tutte queste novità per conoscere gli ulteriori dettagli? Ogni dato è stato pubblicato in tre diverse modalità, elaborazioni che sono praticamente alla portata di tutti: anzitutto, c’è l’ordine alfabetico, ma si può anche consultare gli elenchi in base all’ordine progressivo e crescente dei codici fiscali, oppure ancora in base all’ordine decrescente delle somme di denaro che sono state assegnate a ogni ente o soggetto beneficiario del cinque per mille.