Le aziende italiane protestano contro il canone speciale della Rai

di Redazione 1

Il canone speciale della Rai non piace proprio ai diretti interessati: imprenditori, commercianti e anche altri professionisti si sono scagliati contro questa imposta, la quale viene applicata nei confronti di coloro che sono in possesso di un apparecchio in grado di ricevere radioaudizioni. In pratica, secondo quanto previsto da un decreto del 1938, anche i contribuenti che si trovano in queste situazioni sono obbligati a versare il canone di abbonamento, una circostanza ricordata più volte in questi giorni da alcuni spot televisivi. Questo vuol dire che la detenzione di un personal computer collegato in rete rappresenta il presupposto d’imposta.
IL CANONE RAI E’ UNA TASSA OBBLIGATORIA?
I ministeri dello Sviluppo Economico e dell’Economia si sono visti indirizzare questa domanda proprio nel corso della giornata odierna in Senato: i dicasteri non hanno deliberato l’assoggettamento dei computer in questione, ma a partire da questo mese le aziende sono state invitate dalla Rai a versare il canone. Quest’ultimo non riesce a stare lontano dalle polemiche. Rete Imprese Italia, la quale ricomprende, tra le altre, la Confartigianato e la Confcommercio, sta protestando vivamente, anche perché la cifra richiesta a fronte del possesso di un videofonino o di un iPad è compresa tra duecento e seimila euro. La platea coinvolta è molto ampia, circa cinque milioni di aziende, ma la richiesta della Rai viene definita.

MANOVRA FINANZIARIA: L’ABBONAMENTO SPECIALE AL CANONE RAI

I veterinari si sono addirittura rivolti all’Agcom (Autorità Garante delle Comunicazioni) per verificare la legittimità di questa imposizione fiscale che si basa sulle tecnologie di ultima generazione. Intanto, l’associazione dei consumatori Aduc sta ricevendo moltissime segnalazioni e denunce a tal proposito, con parecchi studi professionali che saranno costretti a pagare il canone a causa dei collegamenti alla rete internet che sono presenti nelle strutture. La diatriba sembra destinata a durare parecchio tempo, c’è da giurare che nessuna delle parti coinvolte cederà di un millimetro dalle proprie posizioni.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.