Assistenza fiscale: camper Entrate torna in Sicilia

di giannip Commenta

Da oggi, martedì 17 maggio 2011, e fino a venerdì prossimo, il camper, ovverosia l’Ufficio itinerante dell’Agenzia delle Entrate è tornato nella Regione Sicilia nell’ambito dell’iniziativa denominata “Il Fisco mette le Ruote“. In particolare, il camper dell’Amministrazione finanziaria dello Stato fa tappa nel Comune di Caccamo, presso piazza Monumento, dove si trova il bellissimo Castello medievale, con orario di ricevimento al pubblico dalle ore 10 e fino alle ore 17,30. L’Ufficio itinerante dell’Agenzia delle Entrate funziona in tutto e per tutto come uno sportello fisico dell’Amministrazione finanziaria dello Stato presente sul territorio, ragion per cui i contribuenti potranno ottenere tutta l’assistenza del caso anche in vista della dichiarazione dei redditi e, quindi, della presentazione dei modelli 730/2011 e Unico 2011. A tal fine i funzionari delle Entrate presenti nel Camper distribuiranno anche a Caccamo i modelli di dichiarazione e distribuiranno ai contribuenti le pubblicazioni dell’Amministrazione finanziaria dello Stato in materia fiscale.

E così, tra l’altro, sarà possibile da oggi e fino a venerdì, nel Comune di Caccamo, chiedere l’abilitazione ai servizi telematici Entratel e Fisconline attraverso il rilascio del codice PIN. Si può chiedere assistenza per compilare e trasmettere i modelli di dichiarazione dei redditi, così come si può allo stesso modo registrare il contratto d’affitto o chiedere il rilascio della partita Iva, del codice fiscale, oppure ancora il rilascio di un duplicato della tessera sanitaria.

Secondo quanto dichiarato da Castrenze Giamportone, il Direttore dell’Agenzia delle Entrate della Regione Sicilia, l’obiettivo della tappa nel Comune di Caccamo è quello di venire incontro ai contribuenti, in periodi come quelli attuali caratterizzati dalle dichiarazioni dei redditi, ed in quelle aree dove non sono presenti vicini uffici del Fisco. In questo modo può chiaramente migliorare il dialogo con i cittadini nell’ambito de “Il Fisco mette le Ruote” che oramai è un’iniziativa consolidata e di successo che si rinnova da parecchi anni a questa parte.