Pagamento dei premi assicurativi

di giannip 1

Il premio assicurativo è la somma che il cliente di una compagnia assicurativa paga per ottenere la copertura assicurativa. Nel caso dell’assicurazione di responsabilità civile per le auto, il suo ammontare può variare notevolmente, a seconda del tipo di polizza, della persona assicurata, della compagnia presso cui si decide di stipulare la polizza ecc.

Ieri è scaduta l’autoliquidazione Inail (Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro e le Malattie Professionali) per il pagamento dei premi assicurativi a saldo 2012 e acconto 2013. Il datore di lavoro deve dichiarare le retribuzioni pagate nell’anno precedente, calcolare il premio anticipato sulle retribuzioni corrisposte e pagare la somma dovuta all’Inail (può anche utilizzare il Modello di pagamento unificato – F24).

Invece entro il 16 marzo deve   presentare la dichiarazione delle retribuzioni  telematica e la domanda di riduzione del premio artigiani utilizzando i servizi telematici “Invio dichiarazione salari” o “AL.P.I. online”. Solo le ditte attive possono usufruire del trasferimento telematico degli adempiementi Inail; in caso di cessazione dell’attività, la denuncia delle retribuzioni deve essere presentata entro il giorno 16 del secondo mese successivo a quello di cessazione dell’attività assicurata.

Se si decide per il pagamento rateale dei premi assicurativi Inail, le altre tre rate devono essere versate entro il giorno 16 dei mesi di maggio, agosto e novembre 2013, maggiorate degli interessi. Non devono presentare la dichiarazione delle retribuzioni le aziende artigiane che non hanno occupato dipendenti e assimilati nell’anno precedente,.

L’Inail ha inoltre comunicato il mancato rifinanziamento dell’agevolazione e quindi la riduzione del 50 per cento non potrà essere applicata né in regolazione né in rata, mettendo in difficoltà i datori di lavoro che hanno già effettuato il pagamento tenendo conto della riduzione.

Sanzioni in vista se l’azienda non comunica entro i tempi previsti l’ammontare delle retribuzioni: la multa amministrativa è pari a 770 euro (misura ridotta:  250 euro; misura minima: 125 euro), se la mancata o tardiva comunicazione non determina una liquidazione del premio inferiore al dovuto.

Commenti (1)

I commenti sono disabilitati.