Banca Popolare di Bari, beneficenza per i piccoli

di Maris Matteucci Commenta

Dopo avere aiutato i terremotati e coloro che sono stati colpiti dal grande gelo che ha caratterizzato il centro Italia, la Banca Popolare di Bari si è resa protagonista di un’altra lodevole iniziativa, questa volta a favore dei piccoli. E’ stata infatti inaugurata nei giorni scorsi la Casa delle bambine e dei bambini, una struttura davvero speciale e unica nel suo genere che mira ad aiutare le famiglie con figli piccoli, fino ai cinque anni, in difficoltà. Una struttura che accoglierà dunque le persone bisognose e sosterrà i bambini nel loro percorso di crescita.

casa-bambine-1

La Banca Popolare di Bari non ha solo contribuito concretamente alla realizzazione della struttura che ha trovato posto nel complesso Bari Domani ma ha anche organizzato raccolte volte a offrire alle famiglie bisognose beni di prima necessità: vestiti, copertine, culle e fasciatoi. Ancora una volta insomma l’Istituto di credito barese ha mostrato la propria solidarietà verso le persone bisognose.

Tante le attività che troveranno posto nella Casa delle bambine e dei bambini. Per usufruire dei beni disponibili nell’emporio e nella boutique situati all’interno della struttura sarà necessario avere un ISEE non superiore a 3000 euro o trovarsi in una condizione di emergenza attestata dai servizi sociali del Comune di Bari. Sarà disponibile inoltre anche la cosiddetta culla di cartone, realizzata in materiale riciclato e contenente tutto l’occorrente per i neonati. L’inaugurazione della Casa delle bambine e dei bambini ha avuto luogo nei giorni scorsi, alla presenza del sindaco di Bari Antonio Decaro, del condirettore generale di Banca Popolare di Bari Gianluca Jacobini, del Presidente della Banca Marco Jacobini, l’Amministratore Delegato Giorgio Papa e dell’assessora al Welfare Francesca Bottalico. Presente all’evento anche l’attrice protagonista della serie tv Che Dio Ci Aiuti, Valeria Fabrizi e una delegazione di studenti della scuola media Amedeo d’Aosta oltre che i bambini ospiti del centro diurno Opera Pia Carmine.